Geoelettrica e radar

La geoelettrica è una tecnica geofisica che sfrutta le proprietà di resistività dei materiali. Ogni materiale ha un certo grado fasi di esecuzione indaginedi resistività al passaggio della corrente elettrica, per cui le variazioni tra i vari mezzi attraversati definiscono un modello di sottosuolo in funzione della resistività.

Le applicazioni più comuni sono:

  1. la ricerca di acquiferi nel campo idrogeologico,
  2. l’individuazione e la delimitazione di corpi franoso (qualora le caratteristiche dei terreni lo consentano),
  3. l’individuazione delle lesioni alle fondazioni di edifici e la valutazione del grado di addensamento dei materiali.
strumentazione - georesistivimetro

strumentazione

tomografia

La tecnologia Radar utilizza le proprietà elettromagnetiche del mezzo attraversato. E’ una tecnica relativamente recente utile per individuare corpi sepolti , grado di Fasi di acquisizione con georadarfratturazione degli sottosuolo e per l’individuazione di sottoservizi quali fognature e condotte del gas.

L’acquisizione consiste nel percorrere l’area da indagare con il georadar che, a seconda della frequenza della propria antenna, emette delle onde elettromagnetiche che penetrano nel terreno; una volta che individuano un corpo sepolto, l’onda emessa riflette e torna in superficie dove viene rilevata dal georadar. Dopodichè attraverso software di elaborazione è possibile individuare la profondità e le dimensioni del corpo sepolto.

Output

Output interpretato